Ricercare e ordinare

Hasselblad Masters Awards 2016/categoria Prodotto, Giorgio Cravero

2016-02-12 “Il pensiero di passare la vita in un ufficio ad analizzare numeri era troppo spaventoso”

Una solida carriera finanziaria sembrava essere la strada di Giorgio Cravero al termine delle scuole superiori, quando si iscrisse all’università per studiare economia.

hasselblad_masters_2016_product_giorgiocraveroWinning entry in the Product category photographed by Hasselblad Master Giorgio Cravero 

Ma dopo due anni, si rese conto che macinare numeri non era esattamente ciò per cui era più portato. “Il pensiero di trascorrere il resto della vita in un ufficio ad analizzare dati era troppo spaventoso”, afferma. “Sono sempre stato una persona curiosa, affascinata dall’immaginario visivo, e a quel tempo avevo già scattato fotografie per me stesso da qualche anno. Ora sapevo che questa attività mi piaceva troppo per relegarla a un semplice passatempo e decisi di trasformarla nella mia vita”.

Giorgio cambiò indirizzo e si iscrisse a un corso triennale presso l’Istituto europeo di design, finanziando i suoi studi lavorando come assistente fotografo per alcuni dei suoi professori.

Si laureò a pieni voti in Comunicazione visiva e aprì il suo studio a Torino, specializzandosi in architettura e still-life.

“Come tutti i perfezionisti, ho sempre avvertito l’esigenza di avere un totale controllo su ciò che faccio”, afferma, “e la fotografia still-life in studio mi attirava, perché ero in grado di controllare interamente l’illuminazione. Non sono un fotografo “veloce”: devo riflettere, testare luce e composizione fino a quando non sono completamente soddisfatto. Cerco sempre nuove idee e inizio nuovi progetti personali per migliorare il mio portfolio.

“La fotografia della banana che mi ha permesso di aggiudicarmi il premio Hasselblad Masters Award faceva parte di un progetto da me iniziato, che studia il rapporto tra cibo, uomo e natura. Abbiamo appeso frutta e verdura, poi le abbiamo parzialmente immerse in un secchio di tempera. Successivamente le abbiamo estratte per poi attendere il momento del “gocciolamento” perfetto. Una volta scelta l’immagine migliore, il supervisore di postproduzione dello studio, Ivan Nikodimovich, l’ha elaborata, desaturandola, ripulendo e regolando i parametri del colore, per uniformare la tempera e gli oggetti”.

Quando è venuto a sapere che lo scatto gli aveva regalato la vittoria del premio Masters, Giorgio ha dovuto rileggere la lettera varie volte, prima di realizzare. “Per me questo è al tempo stesso un punto di arrivo e un punto di partenza”, commenta. “Un punto di arrivo, perché sento che tutto il mio duro lavoro è stato riconosciuto.

“Ma è anche un punto di partenza, perché sono ambizioso e sarei felicissimo di avere l’opportunità di svolgere altri lavori a livello internazionale. Immagino me stesso come all’inizio del mio percorso e questo premio di Hasselblad è per me di grande aiuto. Mi offre l’opportunità di avvicinarmi ai miei obiettivi”.

 

www.giorgiocravero.com

Facebook: Studio Blu 2.0

Instagram: @giorgiocravero

 

Consultate tutti i vincitori di Hasselblad Masters 2016 qui

Ai dieci vincitori verrà affidato il compito di creare un nuovo ed esclusivo set di immagini, utilizzando una fotocamera Hasselblad medio formato, che inglobino il tema “Inspire” (in concomitanza con il 75° anniversario di Hasselblad) per la nuova edizione del Libro di Hasselblad Masters. I vincitori riceveranno il trofeo e la propria fotocamera Hasselblad personale nel corso della speciale cerimonia photokina 2016 a Colonia in settembre.

 

Modello di fotocamera
Tempo di esposizione
Diaframma
ISO
Modalità di esposizione
Esposizione automatica Esposizione manuale Auto bracket
Fotografo